Plants Dub_line up Muro Leccese

MUSIC PLATFORM OSPITE AL CONVENTO DEI DOMENICANI DI MURO LECCESE

Domenica 29 dicembre appuntamento con “Music Platform Inside” al Convento dei Domenicani di Muro Leccese: visite guidate sonorizzate, talk, installazioni luminose, visual, mostre fotografiche, mercatino del vinile e i live set di Plants Dub, Erbe spontanee e Underspreche.

In questa giornata la crew di Music Platform darà la possibilità agli ospiti di conoscere il lavoro on the road in una collezione di suoni e visioni accuratamente selezionati per gli spazi del Convento, set di una puntata del loro format nella stagione 2017.
Un vero e proprio percorso culturale multisensoriale che coinvolge e valorizza il borgo di Muro Leccese creando un cortocircuito tra spazi e linguaggi artistici in un evento realizzato con il patrocinio del Comune di Muro Leccese, PugliaSound e con la collaborazione dell’associazione culturale Muro Leccese Città d’arte e Museo Diffuso.
Inizio alle 16 con le visite guidate sonorizzate dal Museo Borgo Terra, in piazza del Popolo, e interessano tutto il centro storico in un percorso ricco di racconti inediti e sorprese.

Concluse le visite guidate, dalle 18.30 apre il Mercatino del Vinile e della Musica a cura di Salento Street Market e si aprono al pubblico anche le installazioni video e le mostre fotografiche: un cammino tra le sale del convento attraversa e restituisce il lavoro del collettivo Music Platform in un percorso che si snoda tra sotterranei della Famiglia Protonobilissimo, il tappeto oleario e il convento dei Padri Domenicani: luoghi sonorizzati da Dario Lotti, Dan Mela e Aubrey.

Dalle 19 la musica elettronica invade gli spazi del Convento con una programmazione attenta alla scena più innovativa e di ricerca, tra visual, performance, le installazioni luminose di De Cagna Luminarie, l’area relax per un aperitivo o un’immersione nella dark room con le sonorità del cantante e chitarrista SCURO.
La line up della serata si apre con il live di Plants Dub, un progetto tra musica elettronica e ricerca botanica fondato da Maria Teresa Santoro, dj Dubin e dal produttore Andrea Presicce in arte No Finger Nails. Fresco di debutto con ‘Music from the plants’, Plants Dub presenta un viaggio sonoro popolato da spettri infrasonori, suoni ambient e sintetizzatori tratti dal loro album. La notte continua a tingersi di verde con il dj set Erbe Spontanee, nome d’arte del progetto formato dal musico-terapeuta Simone Gatto e dal produttore Buck, prima di lasciare il campo a Underspreche, di Marika Della Torre e Simone Campanile, producer e cantante lei, dj esperto e collezionista di musica lui, tra i più apprezzati nel clubbing internazionale, per trascinare il
pubblico dalle 22 in un live psichedelico e spaziale, tra beat e campionamenti imprevedibili. In contemporanea ai set il Live.Camp.Painting degli artisti Neea.Bros.

Visita la nostra home.
Emanuele Vizza.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.