Alex Dolby

TECH CLUBBERS PRESENTA: ALEX DOLBY

Oggi siamo in compagnia del DJ/Producer Alex Dolby, proprietario dell’ etichetta Affekt Recordings e dello storico Affekt Club, nella sua carriera di oltre 15 anni ha rilasciato su importanti etichette come Global Underground, ARTS, Modularz e Micro.fon.

01. Ciao Alex, abbiamo avuto il piacere di condividere un tuo Podcast sul nostro canale lo scorso anno..Come hai passato questo momento particolare? In che modo hai organizzato le tue giornate musicale?

Ciao Ragazzi è sempre un piacere; ho trascorso questo periodo penso come un pò tutti tra alti e bassi riscoprendo magari cose che con la frenesia dei giorni normali erano andate perse. Musicalmente parlando ho speso molto tempo e soldi per avere un nuovo set up in studio visto che con il locale e le serate avevo tralasciato negli anni.

02. Come pensi possa ripartire positivamente la scena del clubbing?

Spero possa ripartire meglio di come l’avevamo lasciata, visto la scarsa qualità di gente e musicale a cui ci stavamo abitando. Ho sentito ultimamente molte nuove release di qualità e questo mi dà fiducia per il futuro anche se sinceramente non riesco ad immaginare le tempistiche per un ritorno alla “normalità”.

03. Cosa consiglieresti alle nuove leve che vogliono affacciarsi nel mondo della musica?

Io gli consiglierei di studiare molto visto la concorrenza spietata che c’è oggi, quindi essere padroni dell’uso delle macchine o semplicemente dei software ti dà una padronanza in quello che uno vuole fare, associata sicuramente ad una ricerca musicale a 360 gradi.

04. Evod Music, Meditation Records, ANAOH Records ed Affekt Recordings sono state le tue ultime uscite, a quale traccia sei legato particolarmente?

Difficilmente mi lego a qualche traccia, ognuna ha una sua storia un suo perché e magari in alcune serate ti può trasmettere qualcosa a differenza di altre; la musica dipende molto al contesto in cui la suoni e soprattutto davanti a chi la suoni.

05. Jonas Kopp è uscito di recente sulla tua Affekt Recordings, che lo scorso Marzo ha compiuto 8 anni..Com’è nata la vostra collaborazione? Hai in programma nuove uscite nei prossimi mesi?

Jonas è stato ospite all’ Affekt diverse volte sempre con un ottimo feeling che ci accomunava quindi non è stato difficile renderlo partecipe di una nostra release. Le prossime uscite come al solito saranno un mix di gente già affermata e giovani interessanti, le nostre porte sono state sempre aperte a tutti, sempre mettendo avanti la musica.

06. In quanto allo storico Affekt Club, novità ? C’è un programma di “fine pandemia” in cantiere?

Attualmente non ci sono novità, penso entro i prossimi mesi capiremo qualcosa, visto che è un locale invernale sicuramente se sarà fattibile se ne parlerà dopo l’estate.

07. Da poco sei anche uscito però con il tuo nuovo alias electro AX15, Quando e dove è nato?

Questo profilo è nato così per gioco, io vengo dalla techno degli anni 90’ ma soprattutto da molti anni nella progressive house quindi fare cose suonate con pad e ritmiche electro mi viene molto facile.
Nei prossimi giorni uscirà anche un’ altro EP su un’etichetta creata da me che si chiama anch’essa AX15, giusto per dare sfogo a cose che ho fatto.
Inoltre mi dedico a cose House con un’ altro alias Ron Maino dove tra l’altro sono uscito su HouseWax una delle migliori etichette in circolazione.
Cerco di non annoiarmi 😉

08. Quanto tempo hai lavorato prima di uscire con AX15 sull’ etichetta METIER? Che EP rappresenta per te?

Di solito sulle track non ci lavoro molto, nel senso se arrivi subito a un dunque vuol dire che va bene altrimenti poi mi perdo e le abbandono. Questo mio ultimo lavoro è un modo per mettersi diversamente in gioco e visti i buoni risultati ottenuti sono molto contento.

Emanuele.
The following two tabs change content below.
Tech Clubbers is an electronic music project based in Italy.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.